For questions
Contact us!
 
Hello, Guest!
 
 
Vitamin D
"Descrizione"
by Ark90 (8169 pt)
2019-Nov-25 18:55

Review Consensus: 8 Rating: 8 Number of users: 1
Evaluation  N. ExpertsEvaluation  N. Experts
1
  
6
  
2
  
7
  
3
  
8
  1
4
  
9
  
5
  
10
  

La Vitamina D si assume con i raggi solari, da cibi, ma sono pochi gli alimenti che la contengono.

Questa vitamina favorisce l'assorbimento del calcio nell'intestino favorendone il corretto livello nelle ossa.

Si trova in piccole quantità in :

  • olio di fegato di merluzzo
  • pesce : spada, salmone, tonno, sardine
  • uova
  • latte, yogurt

La Vitamina D si forma nel nostro corpo anche attraverso i raggi solari ultravioletti che colpiscono la pelle e sostanzialmente è un ormone sintetizzato principalmente nella pelle umana sotto lo stimolo delle radiazioni ultraviolette, dotato di notevoli proprietà immunomodulanti. Questo ormone secosteroide condivide un percorso sintetico con il colesterolo ed è in relazione con l' alipoproteina E (APOE) che è coinvolta nel trasporto del colesterolo (1).

La vitamina D si riferisce a due composti, vitamina D2 ergocalciferolo e vitamina D3 colecalciferolo.

La vitamina D2 deriva dall'irradiazione dello sterolo vegetale, l'ergosterolo ed è fornita dalla dieta. La vitamina D3 ha origine da un composto cutaneo mediante sintesi endogena. La vitamina D fu inizialmente descritta al tempo della rivoluzione industriale, quando l'Inghilterra affrontò il rachitismo; da allora, la relazione tra vitamina D e metabolismo calcio-fosforo non è mai stata discussa. Tuttavia, negli ultimi quattro decenni, sono state evidenziate altre attività di vitamina D. In realtà, la vitamina D è considerata un neuroormone che regola la crescita e la proliferazione cellulare e l'immunomodulazione (2).

Gli effetti della Vitamina D sul sistema immunitario includono il miglioramento della capacità microbicida dei monociti / macrofagi e la down-modulazione di citochine infiammatorie prodotte dai linfociti T. La carenza di Vitamina D è coinvolta in molti problemi di salute, comprese le malattie immuno-mediate, come malattie autoimmuni, l'artrite reumatoide (3).

Vitamina D e reni

Il calcio e il fosforo sono minerali essenziali richiesti per molte funzioni biologiche critiche tra cui segnalazione cellulare, metabolismo energetico, crescita scheletrica e integrità. L'omeostasi del calcio e del fosfato sono mantenute principalmente dalla regolazione del cotrasporto epiteliale di calcio e fosfato nel rene e nell'intestino, processi strettamente regolati da ormoni tra cui 1,25 diidrossivitamina D (1,25 (OH) 2D), fattore di crescita dei fibroblasti 23 (FGF23 ) e l'ormone paratiroideo (PTH). Nei pazienti con malattia renale cronica (CKD), poiché la funzionalità renale diminuisce, la rottura dei circuiti di feedback tra questi ormoni ha conseguenze negative su diversi sistemi di organi, inclusi lo scheletro, il cuore e il sistema vascolare. Disturbo minerale e osseo associato alla CKD (CKD-MBD) è definito come un disturbo sistemico del metabolismo minerale e osseo dovuto a CKD manifestato da anomalie del metabolismo di calcio, fosforo, PTH o vitamina D, anomalie del ricambio osseo, mineralizzazione e volume e calcificazione ectopica dei tessuti molli. Le complicanze della CKD-MBD comprendono calcificazione vascolare, ictus, frattura scheletrica e aumento del rischio di morte. Aumento delle concentrazioni di FGF23 e PTH e deficit di 1,25 (OH) 2D contribuiscono alla patogenesi della CKD-MBD. Pertanto, il trattamento dei pazienti con CKD-MBD è focalizzato sul ripristino dei circuiti di feedback per mantenere il normale equilibrio di calcio e fosfato per prevenire le complicanze scheletriche e cardiovascolari (4).

Vitamina D, ossa e muscoli

Le ossa non sono l'unico bersaglio della vitamina D. La revisione di Gunton e Girgis si concentra sui muscoli (Gunton, n.d.) La debolezza muscolare è un sintomo ben noto della carenza di vitamina D, ma se i miociti completamente differenziati contengono il recettore della vitamina D, e quindi gli obiettivi diretti di 1,25 (OH) 2D, rimane controverso. Tuttavia, questo articolo fornisce la prova che lo è. Inoltre, questo articolo fornisce una revisione equilibrata ed estesa degli RCT che hanno esaminato l'impatto dell'integrazione di vitamina D sulla funzione muscolare e diminuisce quando raggiungono la conclusione generale che sebbene "l'integrazione di vitamina D generalmente riduca il rischio di cadute in individui fragili e anziani (a dosi> 700 UI d), gli effetti dose-dipendenti non sono stati chiaramente stabiliti con l'eccezione di un rischio significativamente più elevato di cadute nei soggetti trattati con mega-dose singola ". Perwad si concentra sul rene con particolare attenzione agli eventi patologici che distruggono l'omeostasi ossea e minerale in pazienti con malattia renale cronica (CWD) (Perwad, n.d.). Sebbene numerosi disturbi del metabolismo osseo e minerale si sviluppino con l'insorgenza e la progressione della CKD, i ruoli di FGF23, PTH e 1,25 (OH) 2D sono in cima alla lista. In questo articolo, Perwad esamina il ruolo chiave che il rene gioca nel metabolismo della vitamina D e nella gestione di calcio e fosfato, la regolazione di tali processi da parte di PTH e FGF23, come la CKD interrompe questi processi portando a malattia ossea e calcificazione vascolare e le difficoltà nella gestione tali pazienti (5).

Vitamina D e cancro

Il recettore della vitamina D è espresso nella maggior parte dei tessuti del corpo e nei i cancri che derivano da quei tessuti. La via di segnalazione della vitamina D è attiva in quei tessuti e cancri. Ciò è per lo meno coerente con l'ipotesi che perturbare questa segnalazione possa avere un effetto favorevole sulla genesi e sulla crescita dei tumori. Dati epidemiologici indicano che la segnalazione di vitamina D può essere importante per l'inizio e l'esito di un certo numero di tipi di cancro. Molti studi hanno dimostrato che il calcitriolo (1,25 diidroxycholecalciferol) e altri composti di vitamina D hanno attività antiproliferativa, pro-apoptotica, anti-cellulare e antiangiogenica in numerosi studi preclinici in molti tipi di cancro. Sfortunatamente, la valutazione dell'attività del calcitriolo o di altri analoghi della vitamina D nel trattamento del cancro, come singoli agenti o in combinazione con altri agenti antitumorali, è stata ostacolata dal mancato rispetto dei principi comunemente accettati di sviluppo di farmaci e di condotte cliniche (6).

Altri studi:

Antimicrobial and Immune-Modulatory Effects of Vitamin D Provide Promising Antibiotics-Independent Approaches to Tackle Bacterial Infections - Lessons Learnt from a Literature Survey.  Golpour A, Bereswill S, Heimesaat MM.  Eur J Microbiol Immunol (Bp). 2019 Aug 13;9(3):80-87. doi: 10.1556/1886.2019.00014

Managing vitamin D deficiency in inflammatory bowel disease.  Nielsen OH, Hansen TI, Gubatan JM, Jensen KB, Rejnmark L.  Frontline Gastroenterol. 2019 Oct;10(4):394-400. doi: 10.1136/flgastro-2018-101055.

Vitamin D and the Intestine: Review and Update.  Christakos S, Li S, De La Cruz J, Shroyer NF, Criss ZK, Verzi MP, Fleet JC.  J Steroid Biochem Mol Biol. 2019 Oct 23:105501. doi: 10.1016/j.jsbmb.2019.105501.

Vitamin D as A Protector of Arterial Health: Potential Role in Peripheral Arterial Disease Formation.  Krishna SM.  Int J Mol Sci. 2019 Oct 3;20(19). pii: E4907. doi: 10.3390/ijms20194907

Vitamina D studi

Carenza di vitamina D

Formula molecolare : C28H44O   

Peso molecolare : 396.659

CAS :   8017-28-5                     

Bibliografia_____________________

(1) Vitamin D deficiency might pose a greater risk for ApoEɛ4 non-carrier Alzheimer's disease patients.

Dursun E, Alaylıoğlu M, Bilgiç B, Hanağası H, Lohmann E, Atasoy IL, Candaş E, Araz ÖS, Önal B, Gürvit H, Yılmazer S, Gezen-Ak D.

Neurol Sci. 2016 Jun 29.

(2) The immunological implication of the new vitamin D metabolism.

Bivona G, Agnello L, Ciaccio M.

Cent Eur J Immunol. 2018;43(3):331-334. doi: 10.5114/ceji.2018.80053. Epub 2018 Oct 30. Review.

(3) Vitamin D Deficiency and Rheumatoid Arthritis.

Ishikawa LL, Colavite PM, Fraga-Silva TF, Mimura LA, França TG, Zorzella-Pezavento SF, Chiuso-Minicucci F, Marcolino LD, Penitenti M, Ikoma MR, Sartori A.

Clin Rev Allergy Immunol. 2016 Aug 2.     

(4) Vitamin D and kidney disease.

Keung L, Perwad F.

Bone Rep. 2018 Jul 25;9:93-100. doi: 10.1016/j.bonr.2018.07.002. eCollection 2018 Dec

(5) Vitamin D and bone and beyond.

Bikle DD, Bouillon R.

Bone Rep. 2018 Jul 4;9:120-121. doi: 10.1016/j.bonr.2018.07.003. eCollection 2018

(6) Calcitriol and cancer therapy: A missed opportunity.

Trump DL.

Bone Rep. 2018 Jun 13;9:110-119. doi: 10.1016/j.bonr.2018.06.002. eCollection 2018 Dec.

Evaluate
 
 
 
Events