For questions
Contact us!
 
Hello, Guest!
 
 
 
 
Cambia Interessi
 
 
 
Riboflavin - B2 Vitamin
"Descrizione"
by FRanier (5861 pt)
2019-Feb-07 15:20

Review Consensus: 9 Rating: 9 Number of users: 1
Evaluation  N. UsersEvaluation  N. Users
1
  
6
  
2
  
7
  
3
  
8
  
4
  
9
  1
5
  
10
  

Cos'è la Riboflavina 

Si chiama Riboflavina oppure Vitamina B2 ed è un componente importante per il mantenimento della nostra salute.

Dove si trova

Proviene dalle foglie dei cereali, uova, carne (cuore, rene).

A cosa serve

Funzioni :

  • Produzione di energia convertendo i carboidrati.
  • Elaborazione degli amminoacidi e dei grassi.
  • Attiva le funzionalità dell'acido folico e della vitamina B6.
  • Controlla il corretto funzionamento dell'intestino, della pelle e delle mucose.

Uso :

  • Emicrania (1)
  • Cataratta
  • Cornea (2)
  • Artrite reumatoide
  • Alcune malattie della pelle
  • Mancanza di Complex II , una rara malattia (3)
  • Prevenzione dei tumori (4)
  • Morbo di Parkinson (5)

Nel settore alimentare viene etichettata con il numero E101, additivo alimentare che ha la funzione di colorare di giallo intenso gli alimenti.

Questo il parere dell'EFSA sul componente :

Il gruppo EFSA ANS fornisce un parere scientifico che riesamina la sicurezza della riboflavina (E 101 (i)) e della riboflavina-5'-fosfato sodico (E 101 (ii)) che sono autorizzati come additivi alimentari nell'UE e sono stati precedentemente valutati da JECFA e dall'SCF. JECFA ha assegnato un' ADI per riboflavina e riboflavina-5'-fosfato sodico di 0-0,5 mg/kg bw/die. L' SCF ha ritenuto che l'uso di riboflavina-5'-fosfato sodico come colore alimentare non dovrebbe alterare in modo significativo l'assunzione media giornaliera di riboflavina per la quale non è stata stabilita alcuna ADI. Il gruppo di esperti scientifici non è stato fornito di un dossier presentato di recente e ha basato la sua valutazione sulle valutazioni precedenti, sulla letteratura aggiuntiva che è divenuta disponibile da allora e dai dati disponibili in seguito a una chiamata pubblica per i dati. Il gruppo di esperti scientifici ha ritenuto che la riboflavina-5'-fosfato sodico sia rapidamente defosforilata alla riboflavina libera nella mucosa intestinale e quindi metabolizzata mediante normali vie metaboliche. Il gruppo di esperti scientifici ha osservato che non sono stati osservati effetti negativi in ​​due studi di 90 giorni nel ratto e che la riboflavina e la riboflavina-5'-fosfato non sollevano preoccupazioni rispetto alla genotossicità. Il gruppo di esperti scientifici ha altresì notato che esistono dati limitati da studi clinici in cui non sono stati riportati effetti negativi significativi. Il gruppo di esperti scientifici ha ritenuto che l'uso di riboflavina come additivi alimentari comporterà un'esposizione superiore a quella della dieta regolare e che il database disponibile non sia sufficiente per valutare se gli alti potenziali potenziali di tutte le fonti combinate abbiano effetti negativi o meno. A causa dell'assenza di studi di tossicità cancerogena/cronica e della mancanza di rilevanti studi di tossicità riproduttiva e di sviluppo, il gruppo di esperti scientifici ha ritenuto che non sia opportuno assegnare un' ADI. Il gruppo di esperti scientifici ha concluso, malgrado le incertezze della base di dati, che la riboflavina (E 101 (i)) e la riboflavina-5'-fosfato sodico (E 101 (ii)) non sono di preoccupazione per la sicurezza degli usi e dei livelli d'uso attualmente autorizzati come additivi alimentari (6).

Occorre tener presente che questa vitamina se esposta alla luce tende a deperire ed a perdere le sue caratteristiche.

Formula molecolare : C17H20N4O6

Peso molecolare : 376.369 g/mol

CAS : 83-88-5   13123-37-0

Sinonimi : 

  • Lactoflavin
  • Riboflavine
  • 7,8-dimethyl-10-[(2S,3S,4R)-2,3,4,5-tetrahydroxypentyl]benzo[g]pteridine-2,4-dione
  • 7,8-Dimethyl-10-(D-ribo-2,3,4,5-tetrahydroxypentyl)isoalloxazine
  • D-Ribitol, 1-deoxy-1-(3,4-dihydro-7,8-dimethyl-2,4-dioxobenzo(g)pteridin-10(2H)-yl)-
  • Isoalloxazine, 7,8-dimethyl-10-(D-ribo-2,3,4,5-tetrahydroxypentyl)-
  • 1-Deoxy-1-(3,4-dihydro-7,8-dimethyl-2,4-dioxobenzo[g]pteridin-10(2H)-yl)-D-ribitol
  • Ovoflavin
  • EINECS 201-507-1

Bibliografia______________________________

(1) Foods and supplements in the management of migraine headaches.
Sun-Edelstein C, Mauskop A.
Clin J Pain. 2009 Jun;25(5):446-52. doi: 10.1097/AJP.0b013e31819a6f65. Review. 

(2) Corneal cross-linking - a review.
Meek KM, Hayes S.
Ophthalmic Physiol Opt. 2013 Mar;33(2):78-93. doi: 10.1111/opo.12032.
(3) Complex II deficiency-A case report and review of the literature.

Jain-Ghai S, Cameron JM, Al Maawali A, Blaser S, Mackay N, Robinson B, Raiman J.
Am J Med Genet A. 2013 Feb;161(2):285-94. doi: 10.1002/ajmg.a.35714. Epub 2013 Jan 15. 

(4) Flavin-dependent enzymes in cancer prevention.
Wojcieszyńska D, Hupert-Kocurek K, Guzik U.
Int J Mol Sci. 2012 Dec 7;13(12):16751-68. doi: 10.3390/ijms131216751.

 (5) High doses of riboflavin and the elimination of dietary red meat promote the recovery of some motor functions in Parkinson's disease patients.
Coimbra CG, Junqueira VB.
Braz J Med Biol Res. 2003 Oct;36(10):1409-17. Epub 2003 Sep 16.

(6)  EFSA DOI: 10.2903 / j.efsa.2013.3357

Evaluate
 
 
 
Events