For questions
Contact us!
 
Hello, Guest!
 
 
Potassium
"Descrizione"
by Ark90 (7558 pt)
2019-Oct-31 16:16

Review Consensus: 18 Rating: 9 Number of users: 2
Evaluation  N. ExpertsEvaluation  N. Experts
1
  
6
  
2
  
7
  
3
  
8
  
4
  
9
  2
5
  
10
  

Il potassio è stato identificato nel 1807 da Humphry Davy. Si trova in natura nel corpo umano (140g), nella crosta terrestre e negli oceani

Il potassio nel corpo umano ha funzioni fondamentali in quanto regola il flusso dell'acqua nelle cellule nonchè la loro osmosi.

Partecipa alla conversione degli zuccheri, al metabolismo dell'energia vitale, alla trasmissione degli impulsi nel sistema nervoso centrale.

Il potassio si trova in buone quantità in frutta e verdura e la patata è la più alta fonte di potassio di tutti gli alimenti.

Un percorso alimentare verso le diete moderne ("occidentalizzate") ha portato ad un sostanziale declino dell'assunzione di potassio rispetto alle abitudini alimentari tradizionali.  È stato dimostrato che un'elevata assunzione di potassio ha effetti protettivi nei confronti di diversi stati patologici che colpiscono il sistema cardiovascolare, i reni e le ossa. Inoltre, frutta e verdura contengono sali di potassio, che esercitano effetti alcalinizzanti (1). L'elevata assunzione di potassio deve sempre essere prescritta dal medico.

 Poiché il potassio è uno dei principali ioni intracellulari, è ampiamente distribuito negli alimenti. La concentrazione di potassio è maggiore nella frutta e nella verdura rispetto ai cereali ed alla carne. Salare i cibi induce sodio (Na +) per lo scambio di potassio (K +) e riduce il contenuto di potassio degli alimenti. Le pratiche alimentari occidentali con un maggiore consumo di cereali, alimenti a bassa densità di sostanze nutritive e un minor consumo di frutta e verdura hanno portato a una dieta più povera di potassio e più ricca di sodio negli ultimi decenni (2).

Un recente studio su mezzo milione di partecipanti in Cina ha esaminato il rapporto tra consumo di frutta (una fonte ricca di potassio ) e malattie cardiovascolari e ha scoperto valori più bassi di pressione sanguigna, glicemia e decessi cardiovascolari nei partecipanti che mangiavano frutta più frequentemente (3).

Il meccanismo di feedback del potassio

Esiste una forte attività tra potassio, sodio e flusso extracellulare (ECF) [K+]. Questa attività contribuisce al basso ECF creando una fonte di energia potenziale immagazzinata che serve a controllare la contrazione muscolare e i trasportatori di ioni di potenza. Quando (ECF) [K+]si abbassa o si alza, le membrane cellulari interrompono la normale eccitabilità elettrica e possono portare ad aritmie cardiache potenzialmente letali. Così (ECF) [K+] viene regolato in una gamma di più meccanismi, renali ed extrarenali. L'ECF [K+] è controllato da meccanismi di feedback (4):

  • un aumento dell'ECF [K+] stimola l' escrezione renale di K+, con effetti diretti sulle cellule dei tubuli renali.
  • un aumento dell'ECF [K+] promuove l'assorbimento di K+ cellulare soprattutto dai muscoli

Il rapporto potassio/sodio

Gli studi condotti negli anni '70 e '80 hanno stabilito che il potassio influenza il riassorbimento prossimale del sodio. Studi contemporanei hanno anche confermato che un elevato contenuto di potassio nella dieta diminuisce il riassorbimento del sodio nel grosso arto ascendente (5).

Come assumere il potassio

Le più recenti strategie per aumentare l'assunzione di potassio raccomandano l'uso di alimenti al posto degli integratori (6)

Vantaggi per la salute

- Ipertensione

In 9585 pazienti giapponesi ipertesi, l'assunzione di potassio da frutta ha portato a diminuzione della pressione arteriosa sistolica e diastolica (7).

La dieta DASH è piuttosto conosciuta e rappresenta un approccio basato sull'alimento per aumentare il potassio a livelli raccomandati dal Food and Nutrition Board, Institute of Medicine degli USA. La dieta DASH è ricca di frutta e verdura e prodotti caseari ed è efficace nel ridurre la pressione sanguigna (8).

- Ossa

La massa ossea tende a raggiungere il picco intorno alla terza decade di vita, dopo di che un declino continuo dello 0,7% all'anno è considerato fisiologico. Tra i fattori di rischio, è ben noto che il corretto apporto di calcio e vitamina D gioca un ruolo importante nel preservare la massa ossea. La supplementazione di citrato K ha indotto effetti positivi sul turnover osseo mentre il suo uso indiscriminato non è consigliabile in quanto non aggiunge nulla ai benefici indotti da calcio e vitamina D (9).

- Reni

L'apporto dietetico di potassio abbassa la pressione sanguigna ed è associato a minori rischi di morbilità cardiovascolare, mortalità generale e progressione della malattia renale. Alcuni dei benefici del potassio sono probabilmente dovuti alla gestione correlata di sodio e potassio nel rene. In particolare, il potassio inibisce il riassorbimento del sodio da parte del rene, mentre una dieta a basso contenuto di potassio aumenta il riassorbimento del sodio renale, anche con una concomitante dieta ricca di sodio. Pertanto, le attuali linee guida raccomandano l'assunzione di potassio nella gamma da 90 a 120 mmol/die, ben al di sopra del consumo abituale nelle popolazioni americane e mondiali (5).

Dove si trova il potassio ?

Qualche esempio di quantità di potassio in fonti alimentari per porzione di cibo standard (10):

  • 1 patata piccola al forno da 143 g : 738 mg
  • 1 tazza di succo di prugna da 256 g : 707 mg
  • 1/4 di tazza di succo di carota da 236 g : 689 mg
  • Yogurt  245 g : 531 mg
  • Latte magro : 154 mg
  • Caffè : 135 mg
  • Latte intero : 77 mg
  • Pasta e primi piatti : 72 mg

Fattori di rischio del potassio

In alcuni pazienti l'assunzione eccessiva di potassio nella dieta provoca iperkaliemia. I pazienti a rischio includono i pazienti più anziani e quelli con insufficienza cardiaca cronica, insufficienza cardiaca congestizia o diabete mellito, specialmente con l'uso concomitante di farmaci che inibiscono il sistema renina-angiotensina-aldosterone. È richiesto un monitoraggio appropriato quando si utilizzano questi farmaci benefici in popolazioni ad alto rischio (5).

In chimica ha il simbolo K e viene usato :

  • nell'industria del vetro
  • in cosmesi
  • in medicina

Formula molecolare : K (dal latino Kalium)

Peso molecolare : 39,0983

CAS : 7440-09-7

Numero atomico : 19

Densità : 856 kg/m2

Durezza : 0,4

Peso atomico : 39,0983

Bibliografia________________________

(1) Protective effects of high dietary potassium: nutritional and metabolic aspects. Demigné C, Sabboh H, Rémésy C, Meneton P. J Nutr. 2004 Nov;134(11):2903-6.

(2) Potassium Intake, Bioavailability, Hypertension, and Glucose Control Michael S. Stone, Lisa Martyn and Connie M. Weaver Nutrients. 2016 Jul; 8(7): 444. Published online 2016 Jul 22. doi:  [10.3390/nu8070444]

(3) Fresh Fruit Consumption and Major Cardiovascular Disease in China. Du H, Li L, Bennett D, Guo Y, Key TJ, Bian Z, Sherliker P, Gao H, Chen Y, Yang L, Chen J, Wang S, Du R, Su H, Collins R, Peto R, Chen Z, China Kadoorie Biobank Study. N Engl J Med. 2016 Apr 7; 374(14):1332-43.

(4) Potassium Homeostasis: The Knowns, the Unknowns, and the Health Benefits Alicia A. McDonough and Jang H. Youn Physiology (Bethesda). 2017 Mar; 32(2): 100–111. Published online 2017 Feb 15. doi:  [10.1152/physiol.00022.2016]

(5) Potassium: Friend or Foe? Aylin R. Rodan Pediatr Nephrol. 2017 Jul; 32(7): 1109–1121. Published online 2016 May 18. doi:  [10.1007/s00467-016-3411-8]

(6) Dietary Guidelines Advisory Committee Report of the Dietary Guidelines Advisory Committee on the Dietary Guidelines for Americans, 2010. Washington, DC: U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service, 2011

(7) Sodium intake in men and potassium intake in women determine the prevalence of metabolic syndrome in Japanese hypertensive patients: OMEGA Study. Teramoto T, Kawamori R, Miyazaki S, Teramukai S, OMEGA Study Group. Hypertens Res. 2011 Aug; 34(8):957-62.

(8) A clinical trial of the effects of dietary patterns on blood pressure. DASH Collaborative Research Group. Appel LJ, Moore TJ, Obarzanek E, Vollmer WM, Svetkey LP, Sacks FM, Bray GA, Vogt TM, Cutler JA, Windhauser MM, Lin PH, Karanja N N Engl J Med. 1997 Apr 17; 336(16):1117-24.

(9) Potassium Citrate Supplementation Decreases the Biochemical Markers of Bone Loss in a Group of Osteopenic Women: The Results of a Randomized, Double-Blind, Placebo-Controlled Pilot Study Donatella Granchi, Renata Caudarella, Claudio Ripamonti, Paolo Spinnato, Alberto Bazzocchi, Annamaria Massa and Nicola Baldini Nutrients. 2018 Sep; 10(9): 1293. Published online 2018 Sep 12. doi:  [10.3390/nu10091293]

(10) Potassium and Health Connie M. Weaver Adv Nutr. 2013 May; 4(3): 368S–377S. Published online 2013 May 6. doi:  [10.3945/an.112.003533]

Evaluate
 
 
 
Events